News

“IN TRE” delle LADYVETTE @teatrodellacometa di Roma

in scena al TEATRO DELLA COMETA fino al 24 Marzo 2019
di Ladyvette
regia Massimiliano Vado
direzione musicale e musica dal vivo Roberto Gori
direzione artistica Lillo Petrolo

In un fatiscente locale Pinup romano si incontrano tre donne completamente diverse (Valentina “pepper” Ruggeri, Teresa “sugar” Federico e Francesca “honey” Nerozzi). La prima è intuitiva e spontanea, la seconda nervosa ma creativa, la terza energetica e imprevedibile. Tre caratteri completamente diversi che si ritrovano insieme a vivere un’esperienza intensa e formativa: una gavetta di mestiere e di vita che si amalgama perfettamente. Tre donne talmente diverse da compensarsi l’un l’altra generando un trio perfetto. Tre ingredienti che lavorano con l’unico scopo della passione nel successo.

La 4a parete viene sfondata dalle loro confessioni, paranoie, sfoghi, ambizioni e particolarità dapprima in fase narrativa e prosaica. Ci raccontano di loro, ognuna ci mostra come una compensazione per estremi possa essere possibile. Ci stupiscono poi sfoderando un talento invidiabile: Le tre voci alta, media e bassa diventano una sola in tutti i  loro canti e non mancano le ottime coreografie che dimostrano padronanza della scena.

La narrazione e il canto vengono accompagnate da musiche irresistibili ed evocative, abbinate a tempi comici Chaplinaiani, passando per ironici omaggi ai Cartoon degli anni ’80, usando veri e propri beatbox fisici. Fino a generare una concatenazione di Medley di successi sia confermati che moderni: tutti pezzi ben studiati che esaltano l’elasticità dello spettacolo.

La gavetta termina, il successo bussa alla loro porta e la fortuna le accompagna. Lavoro in studio,  tournée, live, premi e contratti a non finire. Si arriva al massimo del risultato, alla cima della vetta. Ma anche se l’esperienza dura anni a volte l’impatto con la fama può essere traumatico. E tutto ciò che si va a creare di positivo può incrinarsi con l’assecondare di un ego troppo forte, col dimenticarsi delle proprie radici e della passione originale. Ci si può ritrovare ad essere cambiati in peggio senza saperlo. Dicendo parole e facendo cose non si pensano effettivamente. Facendo entrare la competizione come una crepa nei propri animi e cuori.

E lo sfascio è quindi inevitabile, la rottura addirittura necessaria, ma non totalmente negativa… Ci si lascia a volte per sopravvivere, fare nuove scoperte, arricchirsi nuovamente . Per riavvicinarsi poi più impreziositi, più maturi, dopo aver visto le cose a distanza ed essere capaci di buttarsele alle spalle. Per una nuova vita. Di nuovo insieme.

Il testo scritto da Teresa Federico, Fausto Brizzi e Lillo Petrolo è ricco di contenuti: di generosa umanità come anche di comiche disumanità.

La regia di Massimiliano Vado è frizzante. Ha saputo lavorare magistralmente con il materiale umano e i temi trattati esaltandone opacità e brillantezze.

Le scene di Mauro Paradiso e le grafiche di Alessandro Zingaro si rispecchiano nelle attrici e nei loro costumi in una multimedialità che ben si sposa con la trama in un’arcobaleno di colori.

La musica di Roberto Gori (anche in scena) e Andrea Filippucci è viva e pulsante, è una colona sonora che di continuo balla a fianco dei protagonisti nei volteggi elaborati delle coreografie di Irma di Paola e della Nerozzi.

Le gag vengono ottimamente supportate da “fuori” con le voci della divertente Michela Andreozzi e di Lillo Petrolo (anche supervisore artistico del progetto).

Uno spettacolo sicuramente consigliato, una bella storia per tutti quelli che amano l’esperienza della vita e condividono la sensazione di quanto sia bello crescere dentro.

PAOLO RICCI

 

About Paolo Ricci (30 Articles)
Paolo Ricci, nato a Pistoia nel 1972, è un attore e caratterista Italiano; la sua carriera nel mondo dello spettacolo inizia nel 1986 frequentando televisioni, teatri e set. Nel 1998 Paolo Ricci si Diploma come Attore di Prosa alla Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone” e dal 1999 si trasferisce a Roma. Esordisce agli inizi degli anni duemila interpretando ruoli da protagonista e coprotagonista, primario e comprimario nel cinema (major e indipendente), in televisione (anche come presentatore), nel teatro di prosa e per il teatro per ragazzi. Grazie all'intensa carriera cinematografica, partecipa attivamente al cinema indipendente con lungometraggi, cortometraggi e videoclip musicali; impegnandosi anche in pubblicità, documentari, doppiaggio, radio e speakeraggi. E’ attivo anche nella promozione, direzione artistico/organizzativa di eventi, compagnie teatrali, gruppi di lavoro e laboratori con le sue organizzazioni e piattaforme multimediali (Progetto TANGRAM) che offrono una vetrina di visibilità in tutti i campi dello spettacolo sia a figure emergenti come di confermata notorietà; infine l’attore si dedica anche all'insegnamento della recitazione e dell’improvvisazione. http://www.riccipaolo.it/ - https://progettotangram.wordpress.com/

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*