News

Mamma mia che sorpresa @ Teatro Orione di Roma

Serata travolgente al Teatro Orione con “Mamma mia che sorpresa”, una commedia che l’Agenzia Teatrale Gema Ticket propone come secondo appuntamento di quest’anno per sostenere la ricerca dell’AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla.
Scritta da Valentina Olla e Sabrina Pellegrino, e con la regia di Elena Sofia Ricci, la commedia propone un tema alquanto consueto ma “interessante”: la maternità, vista però nei suoi aspetti più ironici. Federico Perrotta interpreta egregiamente il futuro papà alle prese con i cambiamenti repentini della futura neomamma Valentina Olla, e con le continue intrusioni di un’improbabile suocera come Sabrina Pellegrino che gli dà modo di misurarsi con i suoi lati più istrionici, arriva a calarsi nelle vesti e ad interpretare la sua propria mamma “di scena” in uno strettissimo e spassoso dialetto abruzzese, testimoniando genuinamente le sue origini.
Così come un’altrettanto istrionica Sabrina Pellegrino dà corpo e voce ad una bizzarra ginecologa, assieme ad altri personaggi che si alternano per dispensare amorevoli ed improbabili consigli alla futura mamma: la sua migliore amica, la suocera, l’amico gay, i genitori di lei, l’impiegato addetto all’assegno di maternità, in una girandola di parole e musica, firmata da Stefano Mainetti ed eseguita dal vivo da Marco Cascione (fisarmonica), Vincenzo Maloccaro (fiati), e Gino Binchi (percussioni), tre personaggi di scena in curiosi costumi da “peluche”, curati assieme alle scene da Andrea Taddei.
Ma la vera sorpresa è a fine serata quando Valentina e Federico, coniugi sia in scena che di fatto, dichiarano che hanno voluto offrire un divertente “scorcio panoramico” di quello che hanno realmente vissuto durante i nove mesi di attesa della loro figlia, scorcio che sicuramente mostra come martire lui, il futuro papà, che assieme al pancione di Valentina vede crescere le sue continue richieste di attenzioni che arrivano persino a impedirgli il sonno notturno, fino a ritrovarsi per disperazione, a dialogare con un orsacchiotto di peluche che ha il potere di convincerlo ad entrare in sala parto ed assistere alla nascita di sua figlia.
“Vorremmo che questo spettacolo fosse una girandola musicale su un tema più che interessante, dedicato a tutte le mamme e a tutti i papà, a quelli che lo diventeranno, a quelli che non ci sono riusciti e a tutti quelli che non ne hanno alcuna intenzione. Abbiamo provato a raccontare con ironia ciò che non si ha il coraggio di dire sulla sacralità della dolce attesa. Diciamocelo … siamo sempre un po’ inadeguati e spesso totalmente impreparati a questo straordinario evento.”
Così, dalle note di regia di Elena Sofia Ricci, si può dire che l’intento sia stato raggiunto.

Lo spettacolo, già andato in scena sabato 26 e domenica 27 ottobre, verrà replicato:
venerdì 15 novembre ore 18.30 e 21.00
sabato 16 novembre ore 18.30 e 21.00
domenica 17 novembre ore 16.00 e 18.30

Per informazioni: 06/87181558 www.lagenziateatrale.com

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*