News

Ok, l’Orchestra è giusta! Orchestra Improvvisata, Ritmo con Segni di Gonzalo Teijeiro

Quando parliamo di Orchestra dobbiamo sempre fare i conti con quella che è la visione moderna del termine: un insieme di strumenti per lo più classici che danno luogo ad esecuzioni musicali su partiture composite ed organizzate. Spesso nella nostra mente l’immagine ed il pensiero corrono alla musica classica o meglio alla musica colta. L’Orchestra in verità, già dall’origine etimologica fa riferimento allo spazio del teatro in cui sono collocati i musicisti e questo poco ha a che fare con il genere musicale che essi eseguono.

Perchè questa premessa? Perchè oggi Artsevent.eu si è imbattuta in un progetto molto particolare ed innovativo che mette al centro dell’attenzione,  e pertanto dell’esecuzione, il singolo strumento: oggi parliamo dell’Orchestra Improvvisata.

Nata sulla scia del metodo Ritmo con Segni di Santiago Vazquez, ne prende le mosse e la sviluppa. Il metodo è basato sulla improvvisazione sonora dove musicisti e dilettanti possono cimentarsi senza limiti strumentali o di genere musicale. Nel metodo Ritmo con Segni si può improvvisare coinvolgendo qualunque persona: persone con o senza conoscenza musicale, musicisti dilettanti o  professionisti consentendo alle persone con diversi livelli di conoscenza musicale di partecipare alla stessa improvvisazione. In questo modo, l’improvvisazione è aperta a tutti.

L’arrivo del metodo in Italia (più precisamente a Roma) è avvenuto nel 2015 con la creazione del gruppo Quilombo, gruppo che continua a eseguire concerti oggi ed è dedicato esclusivamente, alle percussioni.

In risposta al sempre maggior numero di persone che chiedevano di imparare il metodo di Vazquez, l’argentino Gonzalo Teijeiro nel 2019 fonda l’Orchestra Improvvisata. Teijeiro, musicalmente autodidatta, suonatore di bicchieri, bottiglie, tavoli e  la batteria di murga uruguaiana si avvia all’esecuzione di concerti, alla registrazione di CD, DVD e spettacoli teatrali. A soli 21 anni si laurea in “Recreación y Tiempo Libre” come specialista in processi di gruppo attraverso il gioco e comincia a sviluppare diversi laboratori che mettono insieme le due pilastri: il gioco e la musica; a 23 anni (2007) conosce La bomba de tiempo gruppo creato da Santiago Vazquez e comincia a incorporare il Ritmo con Segni al suo bagaglio personale. Trovando in questo metodo d’improvvisazione un bilancio che permette alle persone arrivare alla musica attraverso il gioco.

Per 10 anni Teijeiro ha sviluppato diversi progetti e programmi educativi, artistiche e culturali nel “Ministero de Educación de la Nación” tra cui “Coros y Orquestas Infantiles y Juveniles para el Bicentenario“, “Programa Nacional de Educación, Arte y Cultura“, “Programa Nacional de Turismo Educativo” e “Tecnópolis

A 36 anni si trasferisce a Roma dove partecipa in diversi gruppi come musicista (“Los3saltos“, “Quilombo” e “Ma Cumbia“) e, insieme a Antonio Merola e Francisco Fernández, crea il gruppo “Play The Ritmo” un spazio che riunisce diversi musicisti della scena italiana intorno all’improvvisazione attraverso il Ritmo con Segni.
Nel marzo 2019 crea l’Orchestra Improvvisata un progetto di ricerca educativa che sviluppa diversi programmi utilizzando il Ritmo con Segni come motore.  Fino adesso L’Orchestra Improvvisata ha 5 Orchestre funzionanti, tre corsi didattici nei quartieri del Pigneto, Tiburtina e Prati a cui partecipano più di 50 persone ed è impegnata in numerosi festival europei.

Oggi, a quasi un anno dalla sua creazione, l’Orchestra Improvvisata è diventata un progetto musicale e sociale che utilizza l’improvvisazione musicale come canale di espressione a livello artistico, personale, relazionale e, soprattutto, emozionale.

A livello musicale, permette a tutti di avvicinarsi all’espressione musicale ed all’esecuzione strumentale perché è insito nel concetto di improvvisazione l’assenza dell’errore ma solo la possibilità della libertà espressiva. Attraverso l’improvvisazione e pertanto attraverso l’Orchestra Improvvisata tutti quelli che partecipano attivamente nell’improvvisazione riescono a mettere insieme le proprie idee musicali fondendo in un unicum di bellezza e potenza quella produzione sonora  che sarà per i partecipanti la musica più bella dal mondo mentre per gli ascoltatori una musica irripetibile.

Per tutti coloro che volessero avvicinarsi a questo meraviglioso mondo sonoro è possibile contattare l’Orchestra Improvvisata e il fondatore Gonzalo Teijeiro telefonicamente al numero 393.487350054, all’indirizzo email orchestraimprovvisata@gmail.com oppure attraverso i canali social YouTubeFacebook ed Instagram.

Alessandro Decadi

1 Comment on Ok, l’Orchestra è giusta! Orchestra Improvvisata, Ritmo con Segni di Gonzalo Teijeiro

  1. Cinzia Salluzzo // 30 Gennaio 2020 a 19:29 // Rispondi

    Articolo perfetto

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*